martedì 27 maggio 2008

"ama e fa ciò che vuoi" 2 PARTE

Ho trovato un Vangelo apocrifo, datato I II secolo che racconta così il vangelo del giovane ricco (in corsivo la parte "nuova"):

«Maestro buono, che cosa devo fare per avere la vita eterna?».Gesù gli disse: «Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, se non Dio solo. Tu conosci i comandamenti: Non uccidere, non commettere adulterio, non rubare, non dire falsa testimonianza, non frodare, onora il padre e la madre».Egli allora gli disse: «Maestro, tutte queste cose le ho osservate fin dalla mia giovinezza».Allora Gesù, fissatolo, lo amò e gli disse:

"Mi sembri proprio un ragazzo promettente: onesto ed educato. Non ti manca proprio nulla. Vieni con me per sei mesi."
Il ragazzo passo sei mesi stupendi, andando in giro per la Galilea e la Giudea. Conobbe tante persone, poi, terminati i sei mesi tornò a casa sua continuando la vita di prima. Passò diversi anni a raccontare agli amici come aveva vissuto, come era stato difficile passare le notti all'aperto e quante persone avesse incontrato e conosciuto. Era tanto contento di ciò che aveva fatto da dimenticarsi il nome dell'uomo che lo aveva invitato.

Che versione del Vangelo preferite?

7 commenti:

don Nick ha detto...

ebbene Sì, mi avete scoperto..il Vangelo apocrifo l'ho scritto io.
Spero mi perdonerete...spesso ci dimentichiamo di quanto possa essere esigente il Vangelo (quello vero)

Anonimo ha detto...

La differenza è evindete, l'incontro che Gesù ci chiede di fare, non è apparenza, ma reale cammino interiore.

terry ha detto...

magari si potesse fare sei mesi tipo stage!e invece Lui ti vuole a tempo indeterminato dopo che ti ha scelto anche se è un pò faticoso stagli dietro

terry ha detto...

ma io aspettavo il racconto sull'altro post e nn mi hai scritto uffa! ti sei scordato di me va bè avrai avuto da fare

don Nick ha detto...

Scusa Terry hai ragione, ma ho avuto parecchio da fare ultimamente.
Il gruppo si è ritrovato prima di tutto per rispondere a questa domanda: perchè ci siamo sposati in Chiesa?" le varie famiglie presenti vengono ciascuna da esperienze molto diverse ed è da poco che si ritrovano per fare un cammino assieme.
Una cosa è emersa in modo prevalente: "ci siamo sposati perchè da soli non possiamo farcela, occorre che Dio ci stia accanto"
Un'altra risposta mi è piaciuta molto: "il SI' detto il giorno del matrimonio è quello più facile, ma ci sono tanti SI' che riempiono la vita di una coppia e che sono spesso facicosi, ma solo i SI' che fanno crescere e maturare"
"Se non avessimo avuto nel nostro matrimonio il Signore ci saremmo lasciati da tempo"

terry ha detto...

grazie per la risposta buona vita!
terry

Anonimo ha detto...

bhe sei mesi non sarebbe un tempo da buttare via