mercoledì 21 maggio 2008

Gesù senza copyright


VANGELO

Mc 9, 38-40
Dal Vangelo secondo Marco

‡ In quel tempo, Giovanni disse a Gesù: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri». Ma Gesù disse: «Non glielo proibite, perché non c'è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito dopo possa parlare male di me. Chi non è contro di noi è per noi.

COMMENTO:
Gesù non ha copyright, non appartiene a nessuno, ma piuttosto noi apparteniamo a Lui.
Siamo noi che con la nostra vita dobbiamo in tutto e per tutto imitarlo e seguirlo.
Facciamo attenzione: nel Padre Nostro diciamo "sia fatta la tua volontà" e ciò presuppone che noi rinunciamo a poco a poco alla nostra.
Nessuno può vantare dei diritti su Dio o fargli dire cose non vere e inventate.
Nella storia, anche recente, Gesù viene strumentalizzato per promuovere ideologie e fare soldi (attraverso per esempio presunti scoop editoriali), ma questo è amore per la verità?

Questo è un elemento che spesso dimentichiamo, spesso Gesù viene strumentalizzato: quante volta abbiamo messo in bocca a Gesù parole e idee solo nostre.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Gesù è tirato fin troppo per la giacchetta da troppa gente