sabato 24 maggio 2008

La rivolta dei maghi


Leggo oggi su "La Stampa" e su altri quotidiani, che in Inghilterra i vari maghi e fattucchieri dovranno informare la clientela che ciò che viene offerto non è stato provato sperimentalmente ed è «un semplice divertimento».Fin qui tutto bene.
C'è poi una intervista al sedicente mago Otelma (sedicente non è offensivo significa "dice di sè") che così si esprime:
"E se proprio si vuole combattere la credulità (ndr. sigh!), serve par condicio. Il Vaticano può avere le sue grotte miracolose, le statue che piangono, tutte cose non dimostrabili scientificamente – continua Otelma – e poi il mago nel suo studio deve applicare il cartello. Va benissimo per combattere i truffatori. Ma perché non lo mettiamo anche sulle porte delle chiese? Il problema è che la Chiesa ha paura della nostra concorrenza."

Caro Otelma (se questo è il tuo vero nome), che c'entra il Vaticano e la Chiesa? Prima di tutto dovresti sapere dalla tua sfera di cristallo che il Vaticano è a Roma e non a Londra, dove c'è fra le altre cose la chiesa Anglicana e dove hanno introdotto la legge contro i fattucchieri; eppoi occorre informarsi: la fede Cristiana consiste nel rendere a Dio l'adorazione e l'obbedienza che gli sono dovute, a Lui e solo a Lui. Ciò rimane anche nel culto verso i Santi e verso la Madonna che sono intermediari e non destinatari della preghiera. Che ci sia molta ignoranza e superstizione su questo aspetto lo so anch'io ma occorre dire le cose chiaramente.
La chiesa Cattolica non impone nessun miracolo (nel senso di guarigioni, apparizioni, ecc.) come obbligatorio da credersi, ma si limita a definire se sia o meno secondo la dottrina della Chiesa.
Il miracolo è di fatto destinato non per i credenti ma per i non credenti; chi crede non ha di fatto bisogno di segni o prove di ciò che crede. La richiesta di un segno del cielo per credere è da considerare come la negazione della fede che per sua natura non ha prove provabili, avendo per oggetto non un oggetto ma appunto Dio stesso.

Nessun commento: