giovedì 18 febbraio 2010

Guadagnare il mondo intero a che serve?

Dal vangelo secondo Luca.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: "Il Figlio dell'uomo deve soffrire molto, essere riprovato dagli anziani, dai sommi sacerdoti e dagli scribi, esser messo a morte e risorgere il terzo giorno". Poi, a tutti, diceva: "Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vorrà salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per me, la salverà. Che giova all'uomo guadagnare il mondo intero, se poi si perde o rovina se stesso?

COMMENTO: con incredibile lucidità Gesù traccia il cammino. Tutto il mondo nel quale confidiamo appare un nulla, qualcosa di poco conto, che non vale la pena guadagnare se in cambio si perde se stessi.
Davanti all'amore di Dio la scelta è sempre sul "qui e ora" senza rimandi al futuro, ogni giorno occorre prendere la propria croce. Per non arrivare a svegliarsi con un triste rimpianto, invece che con un grande desiderio.

Nessun commento: