lunedì 1 marzo 2010

l'amore viscerale di Dio

Lc 6, 36-38

Dal vangelo secondo Luca.
"Siate misericordiosi, come è misericordioso il Padre vostro. Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e vi sarà perdonato; date e vi sarà dato; una buona misura, pigiata, scossa e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con cui misurate, sarà misurato a voi in cambio".


COMMENTO: in ebraico il termine misericordia è reso con la parola "Rahamim" che indica le viscere materne che accolgono la vita. Dio ha per l'uomo un amore materno, viscerale. Esso ci appare incondizionato e avvolgente. Capiamo allora che la misura che ci sarà versata in grembo è un richiamo al ventre materno di Dio.

Saremo misericordiosi solo se sapremo attingere a questo tesoro di grazia e non conteremo sulle nostre forze. L'uomo è reso incapace di misericordia a causa del peccato, ma se accoglie la misericordia di Dio sulla propria vita è capace di donare misericordia anche al prossimo.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

tra valli e monti
vola l'anima mia
ora brilla
ora è un puntino
di sabbia nera
ciò che splende è tuo
ma è il tuo Amore
che mi rialza
è il tuo Amore
a farmi morire
e rinascere ancora
e sempre come nuovo giorno,
è il tuo Amore
che ha dato me stessa
alla bellezza,
la tua Padre mio...
egeria

don Nicola ha detto...

è tua questa preghiera? è molto bella.
Quando hai incontrato il Signore?

Anonimo ha detto...

Buongiorno padre, perdonami se ti ho dato del "tu" chiamandoti semplicemente "nicola" ^_^ ma non avevo capito. Ecco vedi... è capire il problema, sempre lì... Mi chiedi quando ho incontrato il Signore? Sua Madre mi ha portato a LUI che era lì silenzioso e sofferente in attesa di me, dentro il mio cuore...

Questa è la grazia immensa che ci dà a tutti, ma non sempre capiamo, non sempre vogliamo vedere e cerchiamo lontano...

Questa piccola preghiera l'ho scritta on line per il tuo blog, ma non sono più io che prego...

Buon martedì padre ^_^

(egeria)

Anonimo ha detto...

scusami, ho scordato di scrivere...

che anche quando non capiamo è importante tenere aperta almeno una piccola finestrella del cuore

questo ci è d'immenso aiuto e speranza per un mondo migliore per creenti e non; la luce vince sempre il buio