martedì 20 settembre 2011

Fratelli e sorelle di Gesù

Dal Vangelo secondo Luca (8,19-21)

In quel tempo, andarono da Gesù la madre e i suoi fratelli, ma non potevano avvicinarlo a causa della folla. 
Gli fecero sapere: «Tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e desiderano vederti». 
Ma egli rispose loro: «Mia madre e miei fratelli sono questi: coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica».


COMMENTO: Gesù inaugura la nuova famiglia umana, nella quale non c'è distinzione di popolo, di lingua o cultura. Ogni uomo può dirsi figlio di Dio, in virtù di quella adozione gratuita operata da Cristo nella sua morte e resurrezione.

I parenti di Gesù, che rappresentano il popolo d'Israele, non hanno nessun privilegio sulle altre nazioni, perché Cristo è venuto per tutti.

Per quanto riguarda i Fratelli e sorelle di Gesù consiglio di leggere il pregevole approfondimento che ne viene fatto.
In sintesi il termine fratello, non indicava soltanto i figli della stessa madre o dello stesso padre ma tutti coloro che facevano parte della cerchia familiare tra cui i cugini, gli zii e altri parenti (riferimento presente ancora oggi in molte culture). In oltre va sottolineato che sebbene il brano fosse ovviamente assai conosciuto nella Chiesa primitiva non fu mai messa in dubbio la verginità di Maria che venne venerata con questo titolo.
Molti, e la cosa potrebbe avere anche un suo significato, ritengono i fratelli di Gesù figli di Giuseppe e di un suo precedente matrimonio. E' in questa linea la descrizione fatta in alcuni vangeli apocrifi di un Giuseppe già anziano. 

1 commento:

Smeagol ha detto...

spiegazione breve ma molto chiara.
grazie don nicola.