giovedì 15 settembre 2011

Mamma ai piedi della croce

MEMORIA DELLA BEATA VERGINE MARIA ADDOLORATA

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala. Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé.

COMMENTO: Maria nel momento di più grande dolore, ci viene donata dal suo figlio come madre. 
Maria rimane accanto a noi sempre, la sua è una missione che non finisce e si rivolge in maniera particolare verso chi vive nella difficoltà. Come una mamma, non giudica ma ha amorevole compassione dei propri figli. Ella desidera null'altro che avvicinarci sempre più a suo Figlio Gesù perché solo incontrandolo vivo e presente nella propria vita scopriamo la gioia di sentirci amati e custoditi.

Così recita una strofa dell'antico inno "Stabat Mater":

...O Madre, sorgente di amore,
fa' ch'io viva il tuo martirio,
fa' ch'io pianga le tue lacrime.

Fa' che arda il mio cuore
nell'amare il Cristo-Dio,
per essergli gradito...



1 commento:

Anonimo ha detto...

Per me Maria non ha mai significato molto nel mio cammino di fede, non so dire se ci sia o meno un motivo